Giulia Salemi Sorella Margherita, Quale Re Fece Costruire Il Tempio Di Gerusalemme, Hamburger Di Pollo In Umido, Asteroide 29 Aprile Come Vederlo Video, San Fabio Onomastico, Che Giorno è Domani, Holiday's Marina Di Ragusa Menù, Pizzeria Bellini Trecastagni Tripadvisor, " /> Giulia Salemi Sorella Margherita, Quale Re Fece Costruire Il Tempio Di Gerusalemme, Hamburger Di Pollo In Umido, Asteroide 29 Aprile Come Vederlo Video, San Fabio Onomastico, Che Giorno è Domani, Holiday's Marina Di Ragusa Menù, Pizzeria Bellini Trecastagni Tripadvisor, " />

enrico ii di francia

- Figlia (Firenze 1519 - Blois 1589) di Lorenzo de' Medici duca di Urbino, sposò nel 1533 il futuro Enrico II allora duca di Orléans. E all'intervento nelle questioni italiane spingevano anche Caterina de' Medici e i fuorusciti italiani, fiorentini e napoletani, numerosi a corte e influenti. Il 28 ottobre 1533 sposò Caterina de' Medici (13 aprile 1519 - 5 gennaio 1589); il matrimonio rimase per più di dieci anni sterile, ma dopo questo periodo di infertilità la coppia ebbe ben dieci figli, sette dei quali sopravvissuti all'infanzia. Le […]. Finalmente, mentre con assedî fortunati i Francesi conquistavano alcune città del Piemonte, Enrico comprati con doni o con promesse i principali signori della Corsica, investiva l'isola con l'aiuto della flotta turca e spingeva le sue forze nel cuore d'Italia per aiutare i Senesi. Si cominciò tuttavia con la guerra contro l'Inghilterra, per riavere Boulogne: nel giugno 1548, Francesco d'Aumale sbarcava 6000 uomini a Leith; il 20 agosto, Maria Stuarda era sul suolo di Francia. Anche il monarca francese ebbe una morte a dir poco singolare. enrico iiii. Riprova. Alla morte del fratello maggiore Francesco, Enrico divenne l'erede al trono (Delfino) e duca di Bretagna (titolo portatogli dalla madre che a sua volta l'aveva ereditato da Anna di Bretagna). Verifica dell'e-mail non riuscita. Il papa era risoluto a rendere E. potentissimo: Parma e Piacenza dovevano essere tolte a Ottavio Farnese, genero dell'imperatore, e date a Orazio, fidanzato con Diana di Francia, duchessa d'Angoulême; il territorio del Regno di Napoli fino al Garigliano doveva conquistarsi per la Santa Sede, il resto, con la Sicilia, per la Francia. Lo scontro avviene in una giostra e non in un campo di battaglia; inoltre affermare che la gabbia d’oro fosse l’elmo è piuttosto esagerato. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Ma nella politica estera si palesava in pieno il dissidio fra il Montmorency e i Guisa: il primo, fautore di rapporti amichevoli con Carlo V, e dello statu quo; gli altri, fautori della guerra, così in Inghilterra come in Italia. Grandi possibilità gli si offrirono specialmente in Germania. La situazione pareva favorevole; dopo la battaglia di Mühlberg, si erano rianimati in Italia i partigiani di Francia: Napoli, in aperta rivolta fomentata da Enrico II, pensava già di sostituire alla signoria spagnola quella francese; la vedova di Iacopo d'Appiano era invitata da Enrico a permutare lo stato di Piombino, nel quale si sarebbe insediato Pietro Strozzi, e i Fieschi ordivano intrighi per dare Genova alla Francia. Ma si ridestò lo spirîto d'indipendenza nei Tedeschi: Strasburgo gli negò l'entrata. Enrico II di Francia (1519 - 1559). Dapprima eclissata dalla favorita Diana di Poitiers, alla morte del marito (1559) e più ancora alla morte del figlio primogenito ... Figlia (n. 1499 - m. Anet 1566) di Giovanni di Poitiers conte di Saint-Vallier; sposò, sedicenne, Luigi di Brézé gran siniscalco di Normandia. Enrico II Re di Francia (Saint-Germain-en-Laye 1519-Parigi 1559). La storia dell’uovo di Colombo (o quello di Brunelleschi), Il sacco di Roma del 1527 nella memoria dei contemporanei, L’uovo di Colombo e quello di Brunelleschi. : F. Decrue, Anne, duc de Montmorency, connétable et pair de France, Parigi 1889; J. Delaborde, Gaspard de Coligny, amiral de France, I, Parigi 1879; H. Forneron, Les ducs de Guise et leur époque, I, Parigi 1877; G. De Leva, Storia documentata di Carlo V, IV, Venezia 1889-92; H. Lemonnier, La lutte contre la maison d'Autriche. Quando Giulio III deliberò la ripresa del concilio a Trento, E. minacciò uno scisma, mentre riconosceva Parma ad Ottavio Farnese. Fu così rotta la tregua di Vaucelles, ottenuta nel '56 a condizioni insperabili; e il duca di Guisa mosse verso l'Italia. Mandata in Francia (1548) perché fosse sottratta al fidanzamento con Edoardo d'Inghilterra voluto ... Istituto della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani S.p.A. © Tutti i diritti riservati. Enrico II figlio di Francesco I , arrivò al trono dopo la morte del fratello primogenito, Francesco. Morì dopo una decina di giorni di agonia. Chenopodium bonus-Henricus): ha fusti poco ramosi, foglie triangolari, ondulate al margine, grassette... Caterina de' Medici regina di Francia. 10404470014, Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni. Registrazione: n° 20792 del 23/12/2010 Poté bensì il Guisa, richiamato in fretta dall'Italia, riscattare, in parte, la sconfitta, conquistando Calais e Guines (gennaio 1558), poi Thionville (maggio 1558): ormai l'animo del re volgeva alla pace. Enrico II di Valois è stato re di Francia dal 1547 al 1559. You can help our automatic cover photo selection by reporting an unsuitable photo. Deep Sleep Music, Insomnia, Sleep Therapy, Meditation, Calm Music, Relax, Spa, Study, Sleep, ☯3433 - Duration: 8:00:00. Enrico II ebbe anche tre figli illegittimi: Regina Margot: una vicenda umana tra fasto, amore, crudeltà, guerre di religione e esilio, Caterina e Maria de' Medici regine di Francia, Margherita di Valois. Salito al trono ... Secondogenito (Saint-Germain-en-Laye 1519 - Parigi 1559) di Francesco I, per la morte del fratello Francesco (1536) divenne l'erede al trono. Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for, Note: preferences and languages are saved separately in https mode. henrico iii. Sposò nel 1533 Caterina de’ Medici, ma fu dominato dall’amante Diana di Poitiers, legata al partito cattolico dei Guisa. Soluzioni per la definizione *Sposò Enrico II di Francia* per le parole crociate e altri giochi enigmistici come CodyCross. ©2000—2020 Skuola Network s.r.l. Riaccesosi così il conflitto con Carlo V, E. divenne l'anima della riscossa di tutti i nemici dell'imperatore. Fu legittimato e diventò governatore della Provenza. ©2016-2020 • SCRIPO SRL UNIPERSONALE, Via Farinet n. 34, 28813 BEE (VB) •, hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione, Nuova emissione filatelica Sovrano Militare ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta, SCRIPOFILIA.IT il più grande shop online sul collezionismo di titoli storici da collezione, azioni, obbligazioni, banconote e altro dall’Italia e dal Mondo, Titolo storico del 1925: BANCA BERGAMASCA DI DEPOSITI E CONTI CORRENTI 1 AZIONE LIRE 100 Disegno S. Talman – BERGAMO, La Cina deve agli obbligazionisti statunitensi 1,6 miliardi di dollari di debiti obbligazionari storici: parla la presidente della American Bondholder Foundation. La sua politica fu fortemente influenzata dalla sua amante, Diana di Poitiers, e dal duca Anne di Montmorency. La Corsica e Siena, con il Piemonte, divenivano così i fulcri della politica italiana di E.: la pace d'Augusta (1555) troncava l'intesa coi protestanti tedeschi. Ma se il Montmorency perdeva Thérouane e Hesdin, nel nord, il duca di Guisa salvava Metz, costringendo l'esercito di Carlo V a ritirarsi (gennaio 1553). Alleatosi coi principi ribelli per liberare la Germania dal giogo spagnolo, otteneva la facoltà d'impossessarsi di Cammerich, Toul, Metz, Verdun. Tale affermazione è però smentita dall'epistola a Enrico II che introduce la seconda parte delle Centurie: in essa Nostradamus predice grandi cose ad Enrico II, che in realtà morì appena dopo la prima apparizione del documento.[2]. AML (lettera manoscritta firmata): S5 (da 3001 € e oltre), APL (autografo su foto o libro): S4 (da 1001 a 3000 €). Last modified 8 Gennaio 2020, Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Vuole la leggenda che questo infausto evento fosse stato predetto da Nostradamus. Il figlio di Francesco I, Enrico II, incoronato re di Francia, vi fece il suo ingresso solenne nel mese di agosto 1547 accompagnato da "donne nude a cavallo" (forse volendo inscenare il mito di Zeus e di Europa, il che turbò molti di quelli che stavano assistendo). Il testo di questa lettera in NOEL WILLIAMS 1910. E certo ore gravi si preparavano per i riformati francesi, quando E. il 29 giugno, in un torneo, veniva mortalmente ferito, per disavventura. Appunto sulla situazione d'Italia nel 1500 che parla della Francia e della Spagna alla conquista dell’Italia, dell'asces... appunti approfonditi ma chiari di storia nel periodo dei comuni presi durante lezione e integrati con il libro di testo, Recensione di 001E3D305Ee0B07F9Fc87C86250D6C20E29Fb8B0 - 07-07-2016, Effettua il login o registrati per lasciare una recensione, Skuola.net News è una testata giornalistica iscritta al 2, Parigi 1913-14. di Rosario Russo - Guienna, Poitou e Bretagna tumultuavano per la gravezza del sale. Il 13 marzo 1552, Enrico II, "il protettore del sacro romano impero e vindice della libertà germanica", mise una guarnigione in Nancy, occupò Toul e Verdun e il 18 aprile entrò a Metz. Durante il suo regno, Enrico continuò la guerra intrapresa dal padre contro l'imperatore Carlo V; nel 1552, oltre ad annettere alla Francia i vescovati di Metz, Toul e Verdun, strappò il Piemonte e la Savoia agli spagnoli. Ma il regno di Corrado del Monferrato era destinato a brevissima durata. Durante i primi giorni dell’aprile del 1559 in una piccola cittadina del nord-est della Francia furono firmati due trattati di pace che conclusero sessantacinque lungi anni di guerra per il controllo dell’Italia. Il 15 maggio 1548, disceso in Piemonte alla testa di 3000 uomini, privò dello stato e della vita il marchese di Saluzzo; poi entrò in Torino, pronto a correre a Milano se fosse riuscita la congiura contro Ferrante Gonzaga, mentre il Du Bellay organizzava una cospirazione a Genova e Cesare Mormile s'impegnava a cacciare gli Spagnoli da Napoli. Con l'editto di compiègne (1557) aveva rafforzato il potere laico per la difesa della religione, conferendogli la facoltà della pena di morte, che fu applicata con terribile freddezza; infine, appena firmata la pace di Cateau-Cambrésis, emanò l'editto di Écouen (2 giugno 1559), che doveva iniziare la politica di sterminio dei calvinisti. Secondogenito di Francesco I, per la morte del fratello Francesco (1536) divenne l’erede al trono. Vuole la leggenda che questo infausto evento fosse stato predetto da Nostradamus. Would you like to suggest this photo as the cover photo for this article? Nel 1549 aveva annesso anche il Marchesato di Saluzzo, dopo la caduta del marchese Gabriele. Al servizio dell'imperatore Carlo V e di Filippo II d'Asburgo, si distinse in particolare per la sconfitta inferta ai Francesi a S. Quintino (1557); con la pace di Cateau-Cambrésis ... Marìa Stuarda (ingl. In Francia la pace di Cateau-Cambresis fu accolta con gioia, ma la morte del re Enrico II di Valois creò un improvviso vuoto di potere. Avvertimi via email alla pubblicazione di un nuovo articolo. Enrico II figlio di Francesco I , arrivò al trono dopo la morte del fratello primogenito, Francesco. Bibl. Enrico II di Valois (Saint-Germain-en-Laye, 31 marzo 1519 – Parigi, 10 luglio 1559) è stato re di Francia dal 1547 al 1559. Il 10 luglio egli spirava, lasciando nella Francia un cumulo di materia incendiaria prossima ad esplodere e lo stato sconvolto dalla corruzione e dalle passioni dei reggitori. E. tornò precipitosamente in Francia. Tutti i diritti riservati. E. non perdette la speranza di una rivincita; ma intorno a lui era il vuoto: Montmorency prigioniero con tanti altri signori, Coligny vilmente discreditato dai nemici. da Nicole de Savigny: Enrico di Saint-Rémy a cui fu dato il titolo di conte di Saint-Rémy; una dei suoi discendenti fu Jeanne de Saint-Rémy de Valois, contesse de la Motte, famosa per il ruolo avuto nello scandalo della collana. usata come s. m. – Erba perenne della famiglia chenopodiacee, detta anche colubrina, tutta buona, spinacio selvatico (lat. — P.I. Guglielmo d'Assia e Alberto di Brandeburgo, con un esercito di 30.000 uomini, entrarono in Augusta. Alla morte del fratello maggiore Francesco, Enrico divenne l’erede al trono (Delfino) e duca di Bretagna (titolo portatogli dalla madre che a sua volta l’aveva ereditato da Anna di Bretagna). - Figlia (Linlithgow 1542 - Fotheringay Castle, Northamptonshire, 1587) di Giacomo V e di Maria di Lorena. Ma, contro le speranze del papa, nel 1550 la Francia venne a pace: l'Inghilterra restituì Boulogne, previo pagamento di 400 mila scudi d'oro. La pace venne ristabilita con il trattato di Cateau-Cambrésis (1559), con cui Enrico rinunciò ai suoi possedimenti in Italia, restituendo, in particolare, il Ducato di Savoia al suo legittimo sovrano. Magdeburgo fu invitata a perseverare nella ribellione; Maurizio di Sassonia ad organizzare la lega di Torgau; il sultano dei Turchi, Solimano, a tentare un'impresa in Sicilia o nelle Puglie o sulle coste di Tunisi. Al nemico era aperta la via su Parigi. Enrico II Re di Francia (Saint-Germain-en-Laye 1519-Parigi 1559). Durante i primi giorni dell’aprile del 1559 in una piccola cittadina del nord-est della Francia furono firmati due trattati di pace che conclusero sessantacinque lungi anni di guerra per il controllo dell’Italia. Tre anni prima, aveva sposato Caterina de' Medici; ma cadde in dominio di Diana di Poitiers, sotto il cui influsso rimase fino alla morte, mentre Caterina era costretta ad adattarsi a quel ménage à trois o a rimanere nell'ombra. La France sous Henri II, Parigi 1904. scient. Secondogenito di Francesco I, per la morte del fratello Francesco (1536) divenne l’erede al trono. Your input will affect cover photo selection, along with input from other users. Give good old Wikipedia a great new look: Cover photo is available under {{::mainImage.info.license.name || 'Unknown'}} license. Classes tradotto spesso come ferite, nel francese del sedicesimo secolo intendeva principalmente tumulto; inoltre la ferita subita da Enrico è una sola. Enrico II e la fine delle Guerre d’Italia. Ma tutti gl'intrighi di Enrico fallirono in Italia. Durante i festeggiamenti seguiti alle firme del trattato di pace di Cateau-Cambrésis e al matrimonio della figlia primogenita Elisabetta col re di Spagna Filippo II, fu ferito mentre giostrava dalle schegge della lancia di Gabriele I di Lorges, conte di Montgomery; era il 1º luglio. Secondogenito di Francesco I, per la morte del fratello Francesco (1536) divenne l’erede al trono. Enciclopedia medica italiana, Firenze, USES – Edizioni scientifiche 1982, 9, voce. Nel Consiglio privato di Enrico si scontrarono i due partiti: quello della pace (Montmorency) e quello della guerra (Guisa). Enrico II Re di Francia (Saint-Germain-en-Laye 1519-Parigi 1559). Enrico II di Valois (Saint-Germain-en-Laye, 31 marzo 1519 – Parigi, 10 luglio 1559) fu re di Francia dal 1547 al 1559. -chi). Nel 1557-58, nella guerra contro l’Inghilterra alleata della Spagna, riuscì a riconquistare Calais e Guînes, gli ultimi possedimenti inglesi in Francia. Enciclopedia Italiana (1932), Altri risultati per ENRICO II re di Francia. Avvertimi via email in caso di risposte al mio commento. Nel 1533 sposò Caterina de' Medici. Si ebbe così un governo assai duro (rivolta di Saintonge e di Bordeaux, punita dal Montmorency con la condanna a morte o alla galera di più di cento cittadini, con la soppressione dei privilegi della città, con una taglia di guerra). Negli ultimi anni di regno, Enrico, fervente cattolico, cominciò la persecuzione religiosa degli ugonotti. Enrico II e la ripresa delle ostilità con Carlo V, l'alleanza con i protestanti e la fine di Carlo V: abdicazione. Intanto, l'esercito della governatrice dei Paesi Bassi metteva a ferro e a fuoco la Champagne. Disgustato del papa, E. avversò il concilio di Bologna e si mostrò deciso a difendere i privilegi della corona e della chiesa gallicana; poi, acuitosi il dissidio tra Carlo V e il papa per Piacenza, ostentò il più ardente zelo religioso, senza tuttavia trovare sincerità nel papa. Il 28 ottobre 1533 sposò Caterina de’ Medici (13 aprile 1519 – 5 gennaio 1589); il matrimonio rimase per più di dieci anni sterile, ma dopo questo periodo di infertilità la coppia ebbe ben dieci figli, sette dei quali sopravvissuti all’infanzia. Durante il suo regno, Enrico continuò la guerra intrapresa dal padre contro l’imperatore Carlo V; nel 1552 annetté alla Francia i vescovati di Metz, Toul e Verdun e nello stesso anno strappò il Piemonte e la Savoia agli spagnoli. nella quale si contengono le operazioni di quattro re. Nel 1557-58, nella guerra contro l'Inghilterra alleata della Spagna, riuscì a riconquistare Calais e Guînes, gli ultimi possedimenti inglesi in Francia. Gli succedettero in fila ben tre dei suoi figli, a partire da Francesco II. ENRICO II re di Francia. Per l'assalto a Napoli E. s'intese col Turco, la cui flotta mise a ferro e fuoco Reggio, Policastro, Zainetto, ma ebbe fretta di partire. historia delle guerre civili di francia. Enrico II di Valois (Saint-Germain-en-Laye, 31 marzo 1519 – Parigi, 10 luglio 1559) è stato re di Francia dal 1547 al 1559. Salito al trono nel 1547, ... enrico s. m. (pl. Nostradamus parla di leoni di cui uno vecchio: Enrico II ha quarantanni e per i canoni di allora assolutamente non era vecchio; né lui né il conte di Montgommery avevano un leone nello stemma, al massimo il giglio di Francia. Durante i festeggiamenti seguiti alle firme del trattato di pace di Cateau-Cambrésis e al matrimonio di sua figlia Elisabetta col re di Spagna Filippo II, fu ferito mentre giostrava dalle schegge della lancia di Gabriele I di Lorges, conte di Montgomery; era il 1º luglio. Enrico II di Francia (1519 - 1559). I campi obbligatori sono contrassegnati *. Le risposte per i cruciverba che iniziano con le lettere C, CA. Tutta la Germania era in fiamme. Nel 1533 sposò Caterina de’ Medici. Mary Stuart o Maria Stuarda regina di Scozia queen of Scots) regina di Scozia. Assai più lunghe e gravi, invece, riuscirono le questioni italiane. L'invio del Thermes come consigliere di Ottavio, il licenziamento del nunzio pontificio, il divieto di mandar denari alla Curia per le dispense, i pericoli per Bologna e Ravenna sgomentarono Giulio III che, terrorizzato dalla rottura della pace in Piemonte, venne a miti consigli. seconda impressione, corretta dall'istesso auttore, e di novo arricchita di utili, e copiose postille, con l'indice … {{::mainImage.info.license.name || 'Unknown'}}, {{current.info.license.usageTerms || current.info.license.name || current.info.license.detected || 'Unknown'}}, Uploaded by: {{current.info.uploadUser}} on {{current.info.uploadDate | date:'mediumDate'}}. Già appena salito al trono E. (1547), lo influsso della favorita si mostrò decisivo; e ad essa si doveva la crescente potenza dei Guisa, che cominciavano a contrastare il passo al connestabile di Montmorency, ritornato al potere nel personalità dominante soprattutto perché E. gli era affezionatissimo. Soprattutto L. Romier, Les origines politiques des guerres de religion, voll. Negli ultimi anni di regno, Enrico, fervente cattolico, cominciò la persecuzione religiosa degli ugonotti. Il primo a collegare la quartina alla morte di Enrico IV è il figlio di Nostradamus César nel 1614. Rimasta vedova nel 1533, divenne l'amante di Enrico, poi Enrico II re di Francia, sul quale esercitò una notevole influenza anche nelle scelte di politica interna ... Emanuèle Filibèrto duca di Savoia. Enrico II e la fine delle Guerre d’Italia. Ma si deve notare che alla pace il re era mosso non solo dalle pressioni del Montmorency, non solo dalle condizioni disastrose dell'erario, ma da altri motivi di politica interna: cioè dal diffondersi delle dottrine riformate e di conseguenza dall'acuirsi della crisi religiosa in Francia. Enrico II ebbe anche tre figli illegittimi: da Filippa Ducci: Diana di Francia, Duchessa d’Angoulême (1538 – 1619) Allevata da Diana di Poitiers, sposò François, duca di Montmorency. Do il mio consenso affinché un cookie salvi i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento. 9/2020 – Emissione filatelica del 10 Novembre 2020 Luoghi della fede: Basilica di Aquileia Data […], Con l’inserimento giornaliero di nuove proposte, il progetto Scripofilia.it è diventato il più […], Il documento che vi presentiamo oggi è di sicuro tra i più belli della Scripofilia italiana e […], Si torna a parlare ancora della questione del pagamento dei titoli storici obbligazionari. cognominato il grande. Il figlio di Francesco I, Enrico II, incoronato re di Francia, vi fece il suo ingresso solenne nel mese di agosto 1547 accompagnato da "donne nude a cavallo" (forse volendo inscenare il mito di Zeus e di Europa, il che turbò molti di quelli che stavano assistendo). Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. La tragica morte di Pier Luigi Farnese (10 settembre 1547) aveva fornito ai Guisa il pretesto per spingere il re a intervenire in Italia, dove, col matrimonio tra Francesco di Guisa e la figlia del duca di Ferrara, i Guisa avevano rafforzato il loro credito. Nel concilio, per bocca dell'abate Amyot, il re accusò il papa di aver suscitato in Italia una guerra che avrebbe provocato un incendio in tutta l'Europa e di aver escluso dal concilio, indetto per interessi privati, il re cristianissimo; assicurando perciò che né il re né il popolo di Francia né i suoi prelati ne avrebbero riconosciuto i decreti. – Nome di varie monete fatte coniare da sovrani di nome Enrico o portanti il suo nome: tra esse, il denaro poi chiamato bolognino, coniato a Bologna dal 1191 e che portava il nome dell’imperatore Enrico VI al quale era dovuta... buòn Enrico locuz. Morì dopo una decina di giorni di agonia. Concordi in un punto erano tanto i Guisa, come il Montmorency: promuovere cioè ancora più la centralizzazione. Le nomine dei funzionarî caddero così su creature del Montmorency o dei Guisa o di Diana. L'uccisione di Pier Luigi Farnese precipitò la situazione. Ma E. non poteva fare che un'azione dimostrativa contro il nemico, perché i sudditi, eccessivamente gravati, facevano presentire i moti della Guienna che, duramente repressi nel sangue, diedero al giovane Stefano della Boétie l'ispirazione per il famoso discorso Sulla servitù volontaria. Powered by  - Progettato con il tema Hueman. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Sposò nel 1533 Caterina de' Medici, ma fu dominato fino alla morte dall'amante Diana di Poitiers, legata al partito cattolico dei Guisa. Enrico era il maschio secondogenito di re Francesco I e di Claudia di Francia, figlia a sua volta di re Luigi XII. Volle, tuttavia, fare un gesto di affermazione nella penisola. - Secondogenito di Francesco I, nato il 31 marzo 1519; a diciotto anni, per la morte di suo fratello Francesco (10 agosto 1536), divenne delfino. Convinto che il trono fosse minacciato insieme con l'altare dalla rivoluzione religiosa, e d'altronde profondamente cattolico, E. fu spietato nella repressione dell'eresia: già nel 1551 aveva emanato il famoso e terribile editto di Châteaubriant contro gli eretici (v. calvinismo); e introdusse anche l'Inquisizione che praticamente non funzionò per l'opposizione del Parlamento. Sul fronte spagnolo, la guerra conobbe una battuta d'arresto con la clamorosa sconfitta nella battaglia di San Quintino (1557), inferta alla Francia da Emanuele Filiberto di Savoia, che guidava le armate di Filippo II di Spagna. - Terzogenito (Chambéry 1528 -Torino 1580) del duca Carlo III e di Beatrice di Portogallo. Registro degli Operatori della Comunicazione. Ma le ostilità s'erano riaccese anche nel nord della Francia; e il 10 agosto '57, a S. Quintino, l'esercito francese del Montmorency capitolava di fronte agli Spagnoli, guidati da Emanuele Filiberto. Sposò nel 1533 Caterina de’ Medici, ma fu dominato dall’amante Diana di Poitiers, legata al partito cattolico dei Guisa. La dignità regia di Corrado fu riconosciuta per elezione solo nell'aprile del 1192 e la notizia fu portata ai sovrani, stabilitisi a Tiro, dal conte Enrico II di Champagne, nipote sia del re d'Inghilterra che del re di Francia, il quale fece poi ritorno a San Giovanni d'Acri. Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. da Janet Stewart: Enrico d’Angoulême (1551 – giugno 1586). Pure, E. e i Guisa volevano ancora la guerra, sedotti dal miraggio del regno di Napoli; e bastò che papa Paolo IV facesse balenare al re per il secondogenito l'investitura del Milanese perché trionfasse la volontà dei Guisa, smaniosi di conquistare il regno di Napoli per la propria casa. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta l'11 ott 2020 alle 22:25. Il Montmorency iniziava le trattative; e si venne così al trattato di Cateau-Cambrésis (v.), contro il quale si levò un coro di recriminazioni dei contemporanei e dei posteri, e che certo fu poco felice per la Francia. Anche il monarca francese ebbe una morte a dir poco singolare. In Italia, E. cercava di costituire una lega di principi: ma Venezia voleva garanzia perché non le accadesse quello che si era verificato con Francesco I. Conseguenza dell'invasione della Germania, la sospensione del concilio e la tregua di due anni imposta al papa. carlo ix. Nello stesso anno assunse il titolo di "protettore delle libertà tedesche", ovvero protettore della causa protestante in Germania, ottenendo così in più occasioni la possibilità di intromissione all'interno dell'Impero. La vera storia della regina Margot, Gabriele I di Lorges, conte di Montgomery, Jeanne de Saint-Rémy de Valois, contesse de la Motte, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Enrico_II_di_Francia&oldid=116005619, Voci biografiche con codici di controllo di autorità, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. Sul fronte spagnolo, la guerra conobbe una battuta d’arresto con la clamorosa sconfitta nella battaglia di San Quintino (1557), inferta alla Francia da Filippo II di Spagna, succeduto sul trono al padre Carlo V. La pace venne ristabilita con il trattato di Cateau-Cambrésis (1559), con cui Enrico rinunciò ai suoi possedimenti in Italia. Sposò nel 1533 Caterina de’ Medici, ma fu dominato dall’amante Diana di Poitiers, legata al partito cattolico dei Guisa. Era il maschio secondogenito di re Francesco I e di Claudia di Francia, figlia a sua volta di re Luigi XII. francesco ii. L'articolo non è stato pubblicato, controlla gli indirizzi e-mail! Gli succedettero in fila ben tre dei suoi figli, a partire da Francesco II. Enrico II di Valois (Saint-Germain-en-Laye, 31 marzo 1519 – Parigi, 10 luglio 1559) fu re di Francia dal 1547 al 1559. https://www.youtube.com/watch?v=bwdN1wqPn7A. [1] Nel 1549 aveva annesso anche il Marchesato di Saluzzo, dopo la caduta del marchese Gabriele. Enrico II di Valois è stato re di Francia dal 1547 al 1559. Tale affermazione è però smentita dall’epistola a Enrico II che introduce la seconda parte delle Centurie: in essa Nostradamus predice grandi cose ad Enrico II, che in realtà morì appena dopo la prima apparizione del documento. La sua politica fu fortemente influenzata dalla sua amante, Diana di Poitiers, e dal duca Anne di Montmorency. Ci dispiace, il tuo blog non consente di condividere articoli tramite e-mail. Giulia Salemi Sorella Margherita, Quale Re Fece Costruire Il Tempio Di Gerusalemme, Hamburger Di Pollo In Umido, Asteroide 29 Aprile Come Vederlo Video, San Fabio Onomastico, Che Giorno è Domani, Holiday's Marina Di Ragusa Menù, Pizzeria Bellini Trecastagni Tripadvisor,

enrico ii di francia

- Figlia (Firenze 1519 - Blois 1589) di Lorenzo de' Medici duca di Urbino, sposò nel 1533 il futuro Enrico II allora duca di Orléans. E all'intervento nelle questioni italiane spingevano anche Caterina de' Medici e i fuorusciti italiani, fiorentini e napoletani, numerosi a corte e influenti. Il 28 ottobre 1533 sposò Caterina de' Medici (13 aprile 1519 - 5 gennaio 1589); il matrimonio rimase per più di dieci anni sterile, ma dopo questo periodo di infertilità la coppia ebbe ben dieci figli, sette dei quali sopravvissuti all'infanzia. Le […]. Finalmente, mentre con assedî fortunati i Francesi conquistavano alcune città del Piemonte, Enrico comprati con doni o con promesse i principali signori della Corsica, investiva l'isola con l'aiuto della flotta turca e spingeva le sue forze nel cuore d'Italia per aiutare i Senesi. Si cominciò tuttavia con la guerra contro l'Inghilterra, per riavere Boulogne: nel giugno 1548, Francesco d'Aumale sbarcava 6000 uomini a Leith; il 20 agosto, Maria Stuarda era sul suolo di Francia. Anche il monarca francese ebbe una morte a dir poco singolare. enrico iiii. Riprova. Alla morte del fratello maggiore Francesco, Enrico divenne l'erede al trono (Delfino) e duca di Bretagna (titolo portatogli dalla madre che a sua volta l'aveva ereditato da Anna di Bretagna). Verifica dell'e-mail non riuscita. Il papa era risoluto a rendere E. potentissimo: Parma e Piacenza dovevano essere tolte a Ottavio Farnese, genero dell'imperatore, e date a Orazio, fidanzato con Diana di Francia, duchessa d'Angoulême; il territorio del Regno di Napoli fino al Garigliano doveva conquistarsi per la Santa Sede, il resto, con la Sicilia, per la Francia. Lo scontro avviene in una giostra e non in un campo di battaglia; inoltre affermare che la gabbia d’oro fosse l’elmo è piuttosto esagerato. Abilitando questi cookie, ci aiuti ad offrirti una esperienza migliore con noi. Ma nella politica estera si palesava in pieno il dissidio fra il Montmorency e i Guisa: il primo, fautore di rapporti amichevoli con Carlo V, e dello statu quo; gli altri, fautori della guerra, così in Inghilterra come in Italia. Grandi possibilità gli si offrirono specialmente in Germania. La situazione pareva favorevole; dopo la battaglia di Mühlberg, si erano rianimati in Italia i partigiani di Francia: Napoli, in aperta rivolta fomentata da Enrico II, pensava già di sostituire alla signoria spagnola quella francese; la vedova di Iacopo d'Appiano era invitata da Enrico a permutare lo stato di Piombino, nel quale si sarebbe insediato Pietro Strozzi, e i Fieschi ordivano intrighi per dare Genova alla Francia. Ma si ridestò lo spirîto d'indipendenza nei Tedeschi: Strasburgo gli negò l'entrata. Enrico II di Francia (1519 - 1559). Dapprima eclissata dalla favorita Diana di Poitiers, alla morte del marito (1559) e più ancora alla morte del figlio primogenito ... Figlia (n. 1499 - m. Anet 1566) di Giovanni di Poitiers conte di Saint-Vallier; sposò, sedicenne, Luigi di Brézé gran siniscalco di Normandia. Enrico II Re di Francia (Saint-Germain-en-Laye 1519-Parigi 1559). La storia dell’uovo di Colombo (o quello di Brunelleschi), Il sacco di Roma del 1527 nella memoria dei contemporanei, L’uovo di Colombo e quello di Brunelleschi. : F. Decrue, Anne, duc de Montmorency, connétable et pair de France, Parigi 1889; J. Delaborde, Gaspard de Coligny, amiral de France, I, Parigi 1879; H. Forneron, Les ducs de Guise et leur époque, I, Parigi 1877; G. De Leva, Storia documentata di Carlo V, IV, Venezia 1889-92; H. Lemonnier, La lutte contre la maison d'Autriche. Quando Giulio III deliberò la ripresa del concilio a Trento, E. minacciò uno scisma, mentre riconosceva Parma ad Ottavio Farnese. Fu così rotta la tregua di Vaucelles, ottenuta nel '56 a condizioni insperabili; e il duca di Guisa mosse verso l'Italia. Mandata in Francia (1548) perché fosse sottratta al fidanzamento con Edoardo d'Inghilterra voluto ... Istituto della Enciclopedia Italiana fondata da Giovanni Treccani S.p.A. © Tutti i diritti riservati. Enrico II figlio di Francesco I , arrivò al trono dopo la morte del fratello primogenito, Francesco. Morì dopo una decina di giorni di agonia. Chenopodium bonus-Henricus): ha fusti poco ramosi, foglie triangolari, ondulate al margine, grassette... Caterina de' Medici regina di Francia. 10404470014, Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni. Registrazione: n° 20792 del 23/12/2010 Poté bensì il Guisa, richiamato in fretta dall'Italia, riscattare, in parte, la sconfitta, conquistando Calais e Guines (gennaio 1558), poi Thionville (maggio 1558): ormai l'animo del re volgeva alla pace. Enrico II di Valois è stato re di Francia dal 1547 al 1559. You can help our automatic cover photo selection by reporting an unsuitable photo. Deep Sleep Music, Insomnia, Sleep Therapy, Meditation, Calm Music, Relax, Spa, Study, Sleep, ☯3433 - Duration: 8:00:00. Enrico II ebbe anche tre figli illegittimi: Regina Margot: una vicenda umana tra fasto, amore, crudeltà, guerre di religione e esilio, Caterina e Maria de' Medici regine di Francia, Margherita di Valois. Salito al trono ... Secondogenito (Saint-Germain-en-Laye 1519 - Parigi 1559) di Francesco I, per la morte del fratello Francesco (1536) divenne l'erede al trono. Su questo sito utilizziamo strumenti nostri o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. For faster navigation, this Iframe is preloading the Wikiwand page for, Note: preferences and languages are saved separately in https mode. henrico iii. Sposò nel 1533 Caterina de’ Medici, ma fu dominato dall’amante Diana di Poitiers, legata al partito cattolico dei Guisa. Soluzioni per la definizione *Sposò Enrico II di Francia* per le parole crociate e altri giochi enigmistici come CodyCross. ©2000—2020 Skuola Network s.r.l. Riaccesosi così il conflitto con Carlo V, E. divenne l'anima della riscossa di tutti i nemici dell'imperatore. Fu legittimato e diventò governatore della Provenza. ©2016-2020 • SCRIPO SRL UNIPERSONALE, Via Farinet n. 34, 28813 BEE (VB) •, hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione, Nuova emissione filatelica Sovrano Militare ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme di Rodi e di Malta, SCRIPOFILIA.IT il più grande shop online sul collezionismo di titoli storici da collezione, azioni, obbligazioni, banconote e altro dall’Italia e dal Mondo, Titolo storico del 1925: BANCA BERGAMASCA DI DEPOSITI E CONTI CORRENTI 1 AZIONE LIRE 100 Disegno S. Talman – BERGAMO, La Cina deve agli obbligazionisti statunitensi 1,6 miliardi di dollari di debiti obbligazionari storici: parla la presidente della American Bondholder Foundation. La sua politica fu fortemente influenzata dalla sua amante, Diana di Poitiers, e dal duca Anne di Montmorency. La Corsica e Siena, con il Piemonte, divenivano così i fulcri della politica italiana di E.: la pace d'Augusta (1555) troncava l'intesa coi protestanti tedeschi. Ma se il Montmorency perdeva Thérouane e Hesdin, nel nord, il duca di Guisa salvava Metz, costringendo l'esercito di Carlo V a ritirarsi (gennaio 1553). Alleatosi coi principi ribelli per liberare la Germania dal giogo spagnolo, otteneva la facoltà d'impossessarsi di Cammerich, Toul, Metz, Verdun. Tale affermazione è però smentita dall'epistola a Enrico II che introduce la seconda parte delle Centurie: in essa Nostradamus predice grandi cose ad Enrico II, che in realtà morì appena dopo la prima apparizione del documento.[2]. AML (lettera manoscritta firmata): S5 (da 3001 € e oltre), APL (autografo su foto o libro): S4 (da 1001 a 3000 €). Last modified 8 Gennaio 2020, Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Vuole la leggenda che questo infausto evento fosse stato predetto da Nostradamus. Il figlio di Francesco I, Enrico II, incoronato re di Francia, vi fece il suo ingresso solenne nel mese di agosto 1547 accompagnato da "donne nude a cavallo" (forse volendo inscenare il mito di Zeus e di Europa, il che turbò molti di quelli che stavano assistendo). Il testo di questa lettera in NOEL WILLIAMS 1910. E certo ore gravi si preparavano per i riformati francesi, quando E. il 29 giugno, in un torneo, veniva mortalmente ferito, per disavventura. Appunto sulla situazione d'Italia nel 1500 che parla della Francia e della Spagna alla conquista dell’Italia, dell'asces... appunti approfonditi ma chiari di storia nel periodo dei comuni presi durante lezione e integrati con il libro di testo, Recensione di 001E3D305Ee0B07F9Fc87C86250D6C20E29Fb8B0 - 07-07-2016, Effettua il login o registrati per lasciare una recensione, Skuola.net News è una testata giornalistica iscritta al 2, Parigi 1913-14. di Rosario Russo - Guienna, Poitou e Bretagna tumultuavano per la gravezza del sale. Il 13 marzo 1552, Enrico II, "il protettore del sacro romano impero e vindice della libertà germanica", mise una guarnigione in Nancy, occupò Toul e Verdun e il 18 aprile entrò a Metz. Durante il suo regno, Enrico continuò la guerra intrapresa dal padre contro l'imperatore Carlo V; nel 1552, oltre ad annettere alla Francia i vescovati di Metz, Toul e Verdun, strappò il Piemonte e la Savoia agli spagnoli. Ma il regno di Corrado del Monferrato era destinato a brevissima durata. Durante i primi giorni dell’aprile del 1559 in una piccola cittadina del nord-est della Francia furono firmati due trattati di pace che conclusero sessantacinque lungi anni di guerra per il controllo dell’Italia. Il 15 maggio 1548, disceso in Piemonte alla testa di 3000 uomini, privò dello stato e della vita il marchese di Saluzzo; poi entrò in Torino, pronto a correre a Milano se fosse riuscita la congiura contro Ferrante Gonzaga, mentre il Du Bellay organizzava una cospirazione a Genova e Cesare Mormile s'impegnava a cacciare gli Spagnoli da Napoli. Con l'editto di compiègne (1557) aveva rafforzato il potere laico per la difesa della religione, conferendogli la facoltà della pena di morte, che fu applicata con terribile freddezza; infine, appena firmata la pace di Cateau-Cambrésis, emanò l'editto di Écouen (2 giugno 1559), che doveva iniziare la politica di sterminio dei calvinisti. Secondogenito di Francesco I, per la morte del fratello Francesco (1536) divenne l’erede al trono. Vuole la leggenda che questo infausto evento fosse stato predetto da Nostradamus. Would you like to suggest this photo as the cover photo for this article? Nel 1549 aveva annesso anche il Marchesato di Saluzzo, dopo la caduta del marchese Gabriele. Al servizio dell'imperatore Carlo V e di Filippo II d'Asburgo, si distinse in particolare per la sconfitta inferta ai Francesi a S. Quintino (1557); con la pace di Cateau-Cambrésis ... Marìa Stuarda (ingl. In Francia la pace di Cateau-Cambresis fu accolta con gioia, ma la morte del re Enrico II di Valois creò un improvviso vuoto di potere. Avvertimi via email alla pubblicazione di un nuovo articolo. Enrico II figlio di Francesco I , arrivò al trono dopo la morte del fratello primogenito, Francesco. Bibl. Enrico II di Valois (Saint-Germain-en-Laye, 31 marzo 1519 – Parigi, 10 luglio 1559) è stato re di Francia dal 1547 al 1559. Il 10 luglio egli spirava, lasciando nella Francia un cumulo di materia incendiaria prossima ad esplodere e lo stato sconvolto dalla corruzione e dalle passioni dei reggitori. E. tornò precipitosamente in Francia. Tutti i diritti riservati. E. non perdette la speranza di una rivincita; ma intorno a lui era il vuoto: Montmorency prigioniero con tanti altri signori, Coligny vilmente discreditato dai nemici. da Nicole de Savigny: Enrico di Saint-Rémy a cui fu dato il titolo di conte di Saint-Rémy; una dei suoi discendenti fu Jeanne de Saint-Rémy de Valois, contesse de la Motte, famosa per il ruolo avuto nello scandalo della collana. usata come s. m. – Erba perenne della famiglia chenopodiacee, detta anche colubrina, tutta buona, spinacio selvatico (lat. — P.I. Guglielmo d'Assia e Alberto di Brandeburgo, con un esercito di 30.000 uomini, entrarono in Augusta. Alla morte del fratello maggiore Francesco, Enrico divenne l’erede al trono (Delfino) e duca di Bretagna (titolo portatogli dalla madre che a sua volta l’aveva ereditato da Anna di Bretagna). - Figlia (Linlithgow 1542 - Fotheringay Castle, Northamptonshire, 1587) di Giacomo V e di Maria di Lorena. Ma, contro le speranze del papa, nel 1550 la Francia venne a pace: l'Inghilterra restituì Boulogne, previo pagamento di 400 mila scudi d'oro. La pace venne ristabilita con il trattato di Cateau-Cambrésis (1559), con cui Enrico rinunciò ai suoi possedimenti in Italia, restituendo, in particolare, il Ducato di Savoia al suo legittimo sovrano. Magdeburgo fu invitata a perseverare nella ribellione; Maurizio di Sassonia ad organizzare la lega di Torgau; il sultano dei Turchi, Solimano, a tentare un'impresa in Sicilia o nelle Puglie o sulle coste di Tunisi. Al nemico era aperta la via su Parigi. Enrico II Re di Francia (Saint-Germain-en-Laye 1519-Parigi 1559). Durante i primi giorni dell’aprile del 1559 in una piccola cittadina del nord-est della Francia furono firmati due trattati di pace che conclusero sessantacinque lungi anni di guerra per il controllo dell’Italia. Tre anni prima, aveva sposato Caterina de' Medici; ma cadde in dominio di Diana di Poitiers, sotto il cui influsso rimase fino alla morte, mentre Caterina era costretta ad adattarsi a quel ménage à trois o a rimanere nell'ombra. La France sous Henri II, Parigi 1904. scient. Secondogenito di Francesco I, per la morte del fratello Francesco (1536) divenne l’erede al trono. Your input will affect cover photo selection, along with input from other users. Give good old Wikipedia a great new look: Cover photo is available under {{::mainImage.info.license.name || 'Unknown'}} license. Classes tradotto spesso come ferite, nel francese del sedicesimo secolo intendeva principalmente tumulto; inoltre la ferita subita da Enrico è una sola. Enrico II e la fine delle Guerre d’Italia. Ma tutti gl'intrighi di Enrico fallirono in Italia. Durante i festeggiamenti seguiti alle firme del trattato di pace di Cateau-Cambrésis e al matrimonio della figlia primogenita Elisabetta col re di Spagna Filippo II, fu ferito mentre giostrava dalle schegge della lancia di Gabriele I di Lorges, conte di Montgomery; era il 1º luglio. Secondogenito di Francesco I, per la morte del fratello Francesco (1536) divenne l’erede al trono. Enciclopedia medica italiana, Firenze, USES – Edizioni scientifiche 1982, 9, voce. Nel Consiglio privato di Enrico si scontrarono i due partiti: quello della pace (Montmorency) e quello della guerra (Guisa). Enrico II Re di Francia (Saint-Germain-en-Laye 1519-Parigi 1559). Enrico II di Valois (Saint-Germain-en-Laye, 31 marzo 1519 – Parigi, 10 luglio 1559) fu re di Francia dal 1547 al 1559. -chi). Nel 1557-58, nella guerra contro l’Inghilterra alleata della Spagna, riuscì a riconquistare Calais e Guînes, gli ultimi possedimenti inglesi in Francia. Enciclopedia Italiana (1932), Altri risultati per ENRICO II re di Francia. Avvertimi via email in caso di risposte al mio commento. Nel 1533 sposò Caterina de' Medici. Si ebbe così un governo assai duro (rivolta di Saintonge e di Bordeaux, punita dal Montmorency con la condanna a morte o alla galera di più di cento cittadini, con la soppressione dei privilegi della città, con una taglia di guerra). Negli ultimi anni di regno, Enrico, fervente cattolico, cominciò la persecuzione religiosa degli ugonotti. Enrico II e la ripresa delle ostilità con Carlo V, l'alleanza con i protestanti e la fine di Carlo V: abdicazione. Intanto, l'esercito della governatrice dei Paesi Bassi metteva a ferro e a fuoco la Champagne. Disgustato del papa, E. avversò il concilio di Bologna e si mostrò deciso a difendere i privilegi della corona e della chiesa gallicana; poi, acuitosi il dissidio tra Carlo V e il papa per Piacenza, ostentò il più ardente zelo religioso, senza tuttavia trovare sincerità nel papa. Il 28 ottobre 1533 sposò Caterina de’ Medici (13 aprile 1519 – 5 gennaio 1589); il matrimonio rimase per più di dieci anni sterile, ma dopo questo periodo di infertilità la coppia ebbe ben dieci figli, sette dei quali sopravvissuti all’infanzia. Durante il suo regno, Enrico continuò la guerra intrapresa dal padre contro l’imperatore Carlo V; nel 1552 annetté alla Francia i vescovati di Metz, Toul e Verdun e nello stesso anno strappò il Piemonte e la Savoia agli spagnoli. nella quale si contengono le operazioni di quattro re. Nel 1557-58, nella guerra contro l'Inghilterra alleata della Spagna, riuscì a riconquistare Calais e Guînes, gli ultimi possedimenti inglesi in Francia. Gli succedettero in fila ben tre dei suoi figli, a partire da Francesco II. ENRICO II re di Francia. Per l'assalto a Napoli E. s'intese col Turco, la cui flotta mise a ferro e fuoco Reggio, Policastro, Zainetto, ma ebbe fretta di partire. historia delle guerre civili di francia. Enrico II di Valois (Saint-Germain-en-Laye, 31 marzo 1519 – Parigi, 10 luglio 1559) è stato re di Francia dal 1547 al 1559. Salito al trono nel 1547, ... enrico s. m. (pl. Nostradamus parla di leoni di cui uno vecchio: Enrico II ha quarantanni e per i canoni di allora assolutamente non era vecchio; né lui né il conte di Montgommery avevano un leone nello stemma, al massimo il giglio di Francia. Durante i festeggiamenti seguiti alle firme del trattato di pace di Cateau-Cambrésis e al matrimonio di sua figlia Elisabetta col re di Spagna Filippo II, fu ferito mentre giostrava dalle schegge della lancia di Gabriele I di Lorges, conte di Montgomery; era il 1º luglio. Enrico II di Francia (1519 - 1559). I campi obbligatori sono contrassegnati *. Le risposte per i cruciverba che iniziano con le lettere C, CA. Tutta la Germania era in fiamme. Nel 1533 sposò Caterina de’ Medici. Mary Stuart o Maria Stuarda regina di Scozia queen of Scots) regina di Scozia. Assai più lunghe e gravi, invece, riuscirono le questioni italiane. L'invio del Thermes come consigliere di Ottavio, il licenziamento del nunzio pontificio, il divieto di mandar denari alla Curia per le dispense, i pericoli per Bologna e Ravenna sgomentarono Giulio III che, terrorizzato dalla rottura della pace in Piemonte, venne a miti consigli. seconda impressione, corretta dall'istesso auttore, e di novo arricchita di utili, e copiose postille, con l'indice … {{::mainImage.info.license.name || 'Unknown'}}, {{current.info.license.usageTerms || current.info.license.name || current.info.license.detected || 'Unknown'}}, Uploaded by: {{current.info.uploadUser}} on {{current.info.uploadDate | date:'mediumDate'}}. Già appena salito al trono E. (1547), lo influsso della favorita si mostrò decisivo; e ad essa si doveva la crescente potenza dei Guisa, che cominciavano a contrastare il passo al connestabile di Montmorency, ritornato al potere nel personalità dominante soprattutto perché E. gli era affezionatissimo. Soprattutto L. Romier, Les origines politiques des guerres de religion, voll. Negli ultimi anni di regno, Enrico, fervente cattolico, cominciò la persecuzione religiosa degli ugonotti. Il primo a collegare la quartina alla morte di Enrico IV è il figlio di Nostradamus César nel 1614. Rimasta vedova nel 1533, divenne l'amante di Enrico, poi Enrico II re di Francia, sul quale esercitò una notevole influenza anche nelle scelte di politica interna ... Emanuèle Filibèrto duca di Savoia. Enrico II e la fine delle Guerre d’Italia. Ma si deve notare che alla pace il re era mosso non solo dalle pressioni del Montmorency, non solo dalle condizioni disastrose dell'erario, ma da altri motivi di politica interna: cioè dal diffondersi delle dottrine riformate e di conseguenza dall'acuirsi della crisi religiosa in Francia. Enrico II ebbe anche tre figli illegittimi: da Filippa Ducci: Diana di Francia, Duchessa d’Angoulême (1538 – 1619) Allevata da Diana di Poitiers, sposò François, duca di Montmorency. Do il mio consenso affinché un cookie salvi i miei dati (nome, email, sito web) per il prossimo commento. 9/2020 – Emissione filatelica del 10 Novembre 2020 Luoghi della fede: Basilica di Aquileia Data […], Con l’inserimento giornaliero di nuove proposte, il progetto Scripofilia.it è diventato il più […], Il documento che vi presentiamo oggi è di sicuro tra i più belli della Scripofilia italiana e […], Si torna a parlare ancora della questione del pagamento dei titoli storici obbligazionari. cognominato il grande. Il figlio di Francesco I, Enrico II, incoronato re di Francia, vi fece il suo ingresso solenne nel mese di agosto 1547 accompagnato da "donne nude a cavallo" (forse volendo inscenare il mito di Zeus e di Europa, il che turbò molti di quelli che stavano assistendo). Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. La tragica morte di Pier Luigi Farnese (10 settembre 1547) aveva fornito ai Guisa il pretesto per spingere il re a intervenire in Italia, dove, col matrimonio tra Francesco di Guisa e la figlia del duca di Ferrara, i Guisa avevano rafforzato il loro credito. Nel concilio, per bocca dell'abate Amyot, il re accusò il papa di aver suscitato in Italia una guerra che avrebbe provocato un incendio in tutta l'Europa e di aver escluso dal concilio, indetto per interessi privati, il re cristianissimo; assicurando perciò che né il re né il popolo di Francia né i suoi prelati ne avrebbero riconosciuto i decreti. – Nome di varie monete fatte coniare da sovrani di nome Enrico o portanti il suo nome: tra esse, il denaro poi chiamato bolognino, coniato a Bologna dal 1191 e che portava il nome dell’imperatore Enrico VI al quale era dovuta... buòn Enrico locuz. Morì dopo una decina di giorni di agonia. Concordi in un punto erano tanto i Guisa, come il Montmorency: promuovere cioè ancora più la centralizzazione. Le nomine dei funzionarî caddero così su creature del Montmorency o dei Guisa o di Diana. L'uccisione di Pier Luigi Farnese precipitò la situazione. Ma E. non poteva fare che un'azione dimostrativa contro il nemico, perché i sudditi, eccessivamente gravati, facevano presentire i moti della Guienna che, duramente repressi nel sangue, diedero al giovane Stefano della Boétie l'ispirazione per il famoso discorso Sulla servitù volontaria. Powered by  - Progettato con il tema Hueman. I cookie sono normalmente usati per permettere al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare statistiche di uso/navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare opportunamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Sposò nel 1533 Caterina de' Medici, ma fu dominato fino alla morte dall'amante Diana di Poitiers, legata al partito cattolico dei Guisa. Enrico era il maschio secondogenito di re Francesco I e di Claudia di Francia, figlia a sua volta di re Luigi XII. Volle, tuttavia, fare un gesto di affermazione nella penisola. - Secondogenito di Francesco I, nato il 31 marzo 1519; a diciotto anni, per la morte di suo fratello Francesco (10 agosto 1536), divenne delfino. Convinto che il trono fosse minacciato insieme con l'altare dalla rivoluzione religiosa, e d'altronde profondamente cattolico, E. fu spietato nella repressione dell'eresia: già nel 1551 aveva emanato il famoso e terribile editto di Châteaubriant contro gli eretici (v. calvinismo); e introdusse anche l'Inquisizione che praticamente non funzionò per l'opposizione del Parlamento. Sul fronte spagnolo, la guerra conobbe una battuta d'arresto con la clamorosa sconfitta nella battaglia di San Quintino (1557), inferta alla Francia da Emanuele Filiberto di Savoia, che guidava le armate di Filippo II di Spagna. - Terzogenito (Chambéry 1528 -Torino 1580) del duca Carlo III e di Beatrice di Portogallo. Registro degli Operatori della Comunicazione. Ma le ostilità s'erano riaccese anche nel nord della Francia; e il 10 agosto '57, a S. Quintino, l'esercito francese del Montmorency capitolava di fronte agli Spagnoli, guidati da Emanuele Filiberto. Sposò nel 1533 Caterina de’ Medici, ma fu dominato dall’amante Diana di Poitiers, legata al partito cattolico dei Guisa. La dignità regia di Corrado fu riconosciuta per elezione solo nell'aprile del 1192 e la notizia fu portata ai sovrani, stabilitisi a Tiro, dal conte Enrico II di Champagne, nipote sia del re d'Inghilterra che del re di Francia, il quale fece poi ritorno a San Giovanni d'Acri. Possiamo usare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. da Janet Stewart: Enrico d’Angoulême (1551 – giugno 1586). Pure, E. e i Guisa volevano ancora la guerra, sedotti dal miraggio del regno di Napoli; e bastò che papa Paolo IV facesse balenare al re per il secondogenito l'investitura del Milanese perché trionfasse la volontà dei Guisa, smaniosi di conquistare il regno di Napoli per la propria casa. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta l'11 ott 2020 alle 22:25. Il Montmorency iniziava le trattative; e si venne così al trattato di Cateau-Cambrésis (v.), contro il quale si levò un coro di recriminazioni dei contemporanei e dei posteri, e che certo fu poco felice per la Francia. Anche il monarca francese ebbe una morte a dir poco singolare. In Italia, E. cercava di costituire una lega di principi: ma Venezia voleva garanzia perché non le accadesse quello che si era verificato con Francesco I. Conseguenza dell'invasione della Germania, la sospensione del concilio e la tregua di due anni imposta al papa. carlo ix. Nello stesso anno assunse il titolo di "protettore delle libertà tedesche", ovvero protettore della causa protestante in Germania, ottenendo così in più occasioni la possibilità di intromissione all'interno dell'Impero. La vera storia della regina Margot, Gabriele I di Lorges, conte di Montgomery, Jeanne de Saint-Rémy de Valois, contesse de la Motte, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Enrico_II_di_Francia&oldid=116005619, Voci biografiche con codici di controllo di autorità, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. Sul fronte spagnolo, la guerra conobbe una battuta d’arresto con la clamorosa sconfitta nella battaglia di San Quintino (1557), inferta alla Francia da Filippo II di Spagna, succeduto sul trono al padre Carlo V. La pace venne ristabilita con il trattato di Cateau-Cambrésis (1559), con cui Enrico rinunciò ai suoi possedimenti in Italia. Sposò nel 1533 Caterina de’ Medici, ma fu dominato dall’amante Diana di Poitiers, legata al partito cattolico dei Guisa. Era il maschio secondogenito di re Francesco I e di Claudia di Francia, figlia a sua volta di re Luigi XII. francesco ii. L'articolo non è stato pubblicato, controlla gli indirizzi e-mail! Gli succedettero in fila ben tre dei suoi figli, a partire da Francesco II. Enrico II di Valois (Saint-Germain-en-Laye, 31 marzo 1519 – Parigi, 10 luglio 1559) fu re di Francia dal 1547 al 1559. https://www.youtube.com/watch?v=bwdN1wqPn7A. [1] Nel 1549 aveva annesso anche il Marchesato di Saluzzo, dopo la caduta del marchese Gabriele. Enrico II di Valois è stato re di Francia dal 1547 al 1559. Tale affermazione è però smentita dall’epistola a Enrico II che introduce la seconda parte delle Centurie: in essa Nostradamus predice grandi cose ad Enrico II, che in realtà morì appena dopo la prima apparizione del documento. La sua politica fu fortemente influenzata dalla sua amante, Diana di Poitiers, e dal duca Anne di Montmorency. Ci dispiace, il tuo blog non consente di condividere articoli tramite e-mail.

Giulia Salemi Sorella Margherita, Quale Re Fece Costruire Il Tempio Di Gerusalemme, Hamburger Di Pollo In Umido, Asteroide 29 Aprile Come Vederlo Video, San Fabio Onomastico, Che Giorno è Domani, Holiday's Marina Di Ragusa Menù, Pizzeria Bellini Trecastagni Tripadvisor,

Torna su